Come emigrare in Argentina – Visti e documenti necessari per entrare in Argentina

I visti turistici in Argentina, come per molti altri paesi, sono di 90 giorni prorogabili massimo di altri 90 giorni. il costo della proroga e’ di 100 $ARGx 1 mese.

Da qui in poi  esamineremo solo i permessi di residenza temporanea di due e piu’ anni.
L’entrata in Argentina, così come il soggiorno e l’uscita dal Paese, è disciplinato dalla Legge sull’Immigrazione n. 25.871 gli italiani che entrano nel paese possono farlo in qualita’ di turisti 0 residenti temporanei, permanenti o transitori se possiedono i requisiti richiesti. Mentre siete in attesa de vostra residenza, le autorità vi concederanno quello che chiamano una “residenza precaria” che può essere revocata dalla stessa autorità, se vi siano motivi sufficienti. Questa residenza precaria è valida per 180 giorni e può essere rinnovata, essa vi permettera di lavorare e studiare e vi permettera’ di entrare e lasciare il paese durante la sua validita’.L’istruttoria per ottenere la residenza (tramite) puo’ richiedere tempo, 5/6/7 mesi o piu’,   quindi dovrebbe essere iniziata prima di partire in uno dei Consolati Generali Argentini in Italia. Va detto pero’ che puo’ essere iniziata anche in Argentina dove ovviamente i costi sotenuti saranno sensibilmente inferiori (esempio: traduzione legalizzata in spagnolo dei documenti e tasse)
Se si intende risiedere in Argentina con permessi di lavoro o di studio questi devono essere richiesti in Italia.

MOLTO IMPORTANTE!!
Tutti i documenti richiesti vanno vidimati con l’Apostille della Convenzione dell’Aia, prima di essere tradotti in spagnolo, questa Apostille in genere viene rilasciata nelle Prefetture e nei Tribunali.  La traduzione deve essere LEGALIZZATA e riconosciuta dal Governo Argentino o dal Consolato Argentino in Italia.

DOCUMENTI PRINCIPALI RICHIESTI
    • Passaporto in corso di validita’
    • Certificato di nascita completo dal quale risultino i nomi di entrambi i genitori e lo stato civile del richiedente: se coniugato, divorziato, celibe. Apostille in Prefettura.
    • Certificato penale e Certificato del Casellario Giudiziale validi per un periodo di 5 anni prima del ingresso in Argentina.  Apostille in Tribunale

– Pagamento delle tasse:  600 $ARG

– 4 foto 4×4 su sfondo bianco, 3 / 4 profilo.

Tutti gli italiani che entrano in Argentina, dopo aver rispettato le norme vigenti, sono considerati residenti temporanei se appartengono ad una delle categorie di seguito elencate:

1) Se sei un coniuge, genitore o figlio / figlia di un cittadino argentino. In questo caso ti verrà richiesto l’ID di un cittadino argentino e il certificato di nascita o di matrimonio.

2) Se sei un coniuge, genitore o figlio / figlia di un italiano che si e’ stabilito temporaneamente o definitivamente in Argentina. Se hai meno di 21 anni, single o disattivato dai vostri genitori. In questo caso è necessario presentare l’identità di chi si trova in paese e il certificato di nascita o di matrimonio.

3) Se si appartiene in qualita’ di religioso ad una religione riconosciuta ufficialmente e che ha status giuridico del Ministero degli Affari esteri, del Commercio Internazionale e Culto e se si entra nel paese per svolgere attività legate ad esso. Questo caso permette l’accesso ad una residenza per 3 anni rinnovabili e entrare o lasciare il paese in diverse occasioni. La documentazione è necessario presentare una certificazione del superiore della Chiesa o Congregazione Culto dimostrando la qualità di seminaristi, religiosi, o ministro e si sta applicando per entrare nel paese per condurre studi religiosi e teologici.

4) Se sei uno studente universitario, gli studi terziari, secondari o specializzati al fine di essere ammessi come studenti regolari in istituti pubblici o privati, ufficialmente riconosciuti (gli studenti primari sono esclusi). In questo caso si risiederà per un periodo di 2 anni ed è prorogabile, che consente più ingressi e uscite per il paese. Questo dovrebbe dimostrare di essere registrati negli istituti scolastici e se si estende la residenza, è necessario anche accreditato con il record di studenti regolari. È inoltre necessario presentare il programma di studio si perseguono, debitamente certificato dal Ministero della Cultura e dell’Istruzione e un certificato di quota di iscrizione legale o di proseguire gli studi in tutte le sue forme.

5) lavoratori a contratto: se si entra nel paese per svolgere attività legale a pagamento, la residenza sarà concesso per 3 anni e rinnovabile, anche con più uscite e delle entrate e autorizzati a svolgere attività in un rapporto di dipendenza. In questo caso è necessario presentare i seguenti documenti:

– Lavori che includeva sia la ditta che noleggia voi e il vostro, sia certificata da notaio o da funzionari della Direzione nazionale delle migrazioni.
– Costituzione Statuto o contratto sociale debitamente registrato.
– Prova dei contributi previdenziali dal datore di lavoro per gli ultimi 6 mesi.
– Prova della registrazione nel sistema fiscale e gli obblighi di conformità a causa degli ultimi 3.
– Forma della direzione generale delle imposte (DGI) con il libro paga esistente all’inizio delle attività della società.
– Se necessario, la prova della relativa autorizzazione comunale.

6) Se si è uno sportivo o intrattenitore e sei stato ingaggiato da persone fisiche o giuridiche che svolgono attività nel paese di residenza verrà concesso per 3 anni e rinnovabile, con entrate multiple e uscite e si devono presentare un certificato o emtida lettera enti o singoli individui e del contratto di pubblico dominio.

7) imprenditore o uomo d’affari o di investitori: in questo caso si forniscono le merci per le attività di interesse per il paese d’origine e sarai premiato per 3 anni e rinnovabile, con entrate multiple e uscite. È necessario fornire la prova del vostro paese che solleva l’esistenza della società o imprese di cui fa parte anche di riferimenti commerciali.

8 ) Se si entra nel paese in qualità di rappresentante di aziende straniere devono presentare un certificato da cui ad esempio, emessi dalla società oltre a un certificato che attesta l’esistenza della società, rilasciato dalle autorità del paese in cui la propria impresa con l’intervento del Consolato Argentino.

9) Se si intende aprire un’attivita’ commerciale o di servizi, è necessario avere un minimo disponibile di 100.000 $ARG per gli investimenti, che dovra’ essere dimostrato con evidenza di deposito bancario e progetto di investimento così come la prova di aver fatto un’attività simile con un investimento minimo da parte dello stesso importo.

10) Pensionato: se si percepisce  una pensione che  permette di avere un reddito stabile e regolare nel paese,  l’importo netto minimo stabilito e’ di 2500 $ARG (circa 500 euro al mese), la residenza sarà concesso per 2 anni e rinnovabile sulla stessa condizioni precedenti in termini di produzione e di reddito. Per questo è necessario allegare una copia dell’atto di concessione del beneficio da parte del INPS e documenti INPS che dimostrino gli ultimi tre mesi di pagamento.


Annunci